Comat-carini

News Comat

IL BONUS PER LA CASA IN COSTRUZIONE

Anche sulle migliorie agevolata al 4%

L’aliquota IVA agevolata del 4% vale anche per le migliorie che la ditta di costruzione apporta alla prima casa in corso d’opera se richieste dal proprietario.

L’interpretazione di favore è arrivata la scorsa settimana dall’Agenzia della Entrate, che ha risposto a un quesito con la risoluzione n. 22 del 22 febbraio 2011.

L’aliquota al 4% vale per i pagamenti alle imprese che costruiscono in appalto fabbricati non di lusso destinati alla rivendita. Il regime di favore vale anche se a commissionare l’opera sono cooperative edilizie e loro consorzi o persone fisiche, a patto che, in quest’ultimo caso, l’abitazione conservi il requisito di prima casa.

Secondo l’Agenzia le migliorie non possono qualificarsi come lavori di ristrutturazione edilizia perché l’appartamento non è stato ancora ultimato e, quindi, gli interventi, si inseriscono nel processo di costruzione dell’immobile, e hanno a oggetto l’inserimento di materiali particolari o accorgimenti costruttivi destinati ad assicurare una migliore funzionalità dell’alloggio. E dunque si può applicare l’IVA al 4%

Già con la circolare 219/2000, il Fisco aveva dato il via libera all’imposta scontata per chi ingrandisce la propria casa, costruita o in costruzione, e la rende più funzionale a condizione che l’appartamento sia l’abitazione principale del proprietario che ha commissionato i lavori e he non sia di lusso. (Fonte Il sole 24 ore – Edilizia e territorio – 28 feb. – 5mar. 2011)