Comat-carini

News Comat

SICILIA, 125 MILIONI DAL FESR PER RIQUALIFICARE GLI ALBERGHI

Il bando della Regione Sicilia è destinato alle piccole e medie imprese del settore turistico-alberghiero ma ha ricadute forti anche sul mondo delle costruzioni, prevedendo la riqualificazione dell’offerta turistico-ricettiva attraverso interventi di “riconversione e riqualificazione del patrimonio immobiliare già esistente, con particolare riferimento agli edifici storici e di pregio siti nei centri storici, nei borghi marinari, e agli edifici della tradizione rurale”. In che modo? Con un regime di aiuti che prevede contributi fino a 5 milioni di euro, incoraggiando interventi di ampliamento e/o di completamento delle strutture ricettive. Il budget complessivo è di 125 milioni e il bando attiva la linea di intervento 3.3.1.4 del PO FESR 2007/2012 in capo al dipartimento attività produttive della Regione.

Dalla data di pubblicazione (4 febbraio 2011) l’avviso prevede 120 giorni di tempo per la presentazione delle richieste che dovranno essere accompagnate dai programmi d’investimento e da un progetto tecnico definitivo con tutte le autorizzazioni necessarie. Il contributo della Regione può coprire fino al 50% del costo per la piccole imprese e fino al 40% per le medie imprese (fino a un masimo di 5 milioni).

Pronto a giugno scorso, il bando era stato ritirato ed è stato riproposto con alcune modifiche tra cui il limite massimo di contributi per le singole imprese passato da 8 a 5 milioni di euro e un diverso calcolo per la stesura della graduatoria.

(Edilizia e Territorio 14-19 Marzo 2011)